Libri di Giuliana Facchini

UN’ESTATE DA CANI

Notes Edizioni -maggio 2017

Ginevra di cani non sa nulla ma si trova davanti a un evidente caso di maltrattamento di animali; anche di un certo ragazzo non sa nulla, ma non riesce a toglierselo dalla testa: a sedici anni si può vivere per strada suonando la chitarra? La ragazza si trova in vacanza con i nonni, eccentrici amanti della narrativa poliziesca, impegnati a organizzare con i loro amici una “Cena con delitto”. Nel paese di collina dove, da sempre, passano l’estate,
un cane viene gettato nel fiume, salvato e affidato a un canile, dove però viene abbandonato in un angolo. Ginevra salva Oscar e la sua chitarra dall’agente di Polizia Municipale che vuole farlo sloggiare dal centro del paese e i due, insieme, vanno a prendere quel cane, lo curano e lo sfamano. La cosa non può finire lì, ci sono altri cani in quel canile lager e poi Oscar si ostina a non voler parlare di sé, a non voler raccontare cosa lo tormenti.  Ginevra, per gli amici Ginni, potrebbe sembrare una ragazza presa solo dai suoi problemi di adolescente insensibile e ostinata, ma per sfuggire ai nonni e alla noia comincerà a vivere e poi a scrivere una strana storia. Tra ironia e colpi di scena sarà proprio lei a scrivere, fino in fondo, un racconto in prima persona e lo farà per un motivo ben preciso che non ha nulla a che fare con la scuola o con un qualsiasi diario. La sua sarà una storia d’amore: d’amore per gli animali, per la lettura, per gli adulti che la circondano e per un ragazzo diverso dagli altri, insomma scriverà una storia d’amore per tutto quello che lei ha sempre detto di detestare.

(Leggi anche: Un’estate da cani… come nascono le storie!)

 

 

Disponibile in tutti gli store online a euro 2,99

 7contro7 

AMARGANTA editrice – novembre 2017

In un clima teso e agonistico al massimo livello, due squadre di pallanuoto di ragazzi adolescenti passano i giorni tra allenamenti e sfide all’ultimo pallonetto. Piero, il capitano di uno dei due team, non va per il sottile pur di indebolire la ferrea disciplina di Mirco, il portiere leader dell’altra compagine. Con fredda determinazione chiede alla sorella, la bellissima Elena, di sedurre Mirco, ricattandola. Segreti, colpi di scena, sensi di colpa, situazioni irrisolte, mineranno un rapporto nato per calcolo ma cresciuto con sincerità. Amicizia e lealtà, amore e dolcezza contrasteranno a turno le influenze negative tra spogliatoi e tavolini di un bar, sotto la pioggia, sui banchi di scuola, fino a un esito palpitante e delicato.

Leggi anche l’articolo  COME NASCONO LE STORIE

IO E TE SULL’ISOLA CHE NON C’è

Coccolebooks – ottobre 2016 

Unknown

Lucia e Nicola, alias Orma Rossa e Lupin, sono due quattordicenni che hanno una doppia vita. Amici per la pelle sul web attraverso il loro profilo su un social network, ma vite separate nella realtà: quando s’incontrano si salutano appena! E’ estate, lei vive con la madre nell’albergo del nonno sulle colline ai margini della città e lui, che frequenta la scuola alberghiera, fa uno stage come cameriere nel ristorante dell’hotel. Fantasia e realtà si mescolano per Lucia quando, presa dall’odio per la sua ex amica del cuore, inventa e scrive una fiaba horror nella quale la protagonista è proprio la tanto detestata Tessa. La storia salvata nel file di video-scrittura del pc di Lucia, però, sembra sorprendentemente prendere vita in un palazzotto disabitato accanto al cimitero. Orma Rossa si spaventa e Lupin non ci crede. La ragazza si ritroverà ad aiutare la sua ex amica del cuore, Tessa, e a cercare di capire cosa stia davvero accadendo in quell’antico palazzotto pieno di vecchi giocattoli, statue di gesso che rappresentano i personaggi delle fiabe e una grande pittura murale dedicata a H.C. Andersen. Intanto Nico, che lavora come volontario al canile, vorrebbe prendere un cane, ma ha paura di assumersi una così grande responsabilità. Sua sorella ha un cane, Lucia vorrebbe un cane, una parte della sua doppia vita di ragazzo è animata dell’amore per gli animali e Meggy, la donna che gestisce il canile e un allevamento, è una sua grande amica, ma lui non riesce a decidersi. E la vicenda si complica: il canile viene incendiato, Tessa è terrorizzata e la madre di Lucia si ammala di un malattia che si chiama depressione. E’ ora di crescere per Orma Rossa e Lupin e imparare che a volte l’apparenza inganna, che certi mostri esistono davvero a prescindere dalle fiabe e che non è poi così male abbandonare l’isola che non c’è!

“Giuliana Facchini ha una scrittura asciutta, priva di fronzoli, ma sicuramente con solide fondamenta, e dimostra di sapersi muovere con grande capacità empatica nel mondo dei nostri ragazzi.” Angela Articoni (Dottoressa di Ricerca in Pedagogia e Scienze dell’Educazione (Ph.D) – Università di Foggia)

(Leggi anche  Come nascono le storie  )

NUOVA EDIZIONE: PERDUTI TRA LE MONTAGNE

RAFFAELLO EDITRICE
12901408_972952086087979_7908336221105866592_o

 Durante un campo scuola in montagna, i giovani Willi, Tania e Carlo s’avventurano di notte in un sentiero sconosciuto per vincere una scommessa.
Da quel momento essi vivranno un’emozionante avventura e soprattutto conosceranno la triste realtà dei bracconieri, pericolosi cacciatori di animali.
La loro diventerà così una fuga disperata fino a quasi duemila metri d’altitudine.
Il racconto, attraverso una storia avventurosa e accattivante, riesce a far riflettere sulle meraviglie della natura e a far scoprire un paesaggio senza fine, fatto di vette innevate, di cielo e di pace.

IL SEGRETO DEL MANOSCRITTO-Notes Edizioni-marzo 2016 

premio inediti 2015 Giovanna Righini Ricci

COVER BUONAIn un piccolo paese sul mare. Su un’isola. Una vecchia casa trasformata in museo per turisti, ricca di mobili d’epoca, quadri, collezioni di libri antichi di un famoso scrittore di inizio Novecento, Ludovico Bardo. Una ragazza di dodici anni, Susi, che abita lì perché quella è la casa del bisnonno scrittore, unica eredità rimasta di fortune passate. L’amico di sempre di Susi, Antonio. La bellissima cugina tredicenne Cecilia, che arriva dalla città convinta che su quella piccola isola si annoierà a morte. Un misterioso gatto bianco che di notte guida Susi nei segreti delle stanze. Un manoscritto nascosto in cui si narra di gioielli rubati, di una misteriosa ballerina russa, di una villa a picco sul mare, di una grotta dissimulata sulla scogliera. Un antico medaglione.

Fatti risalenti alla seconda guerra mondiale dei quali le vecchie donne del paese bisbigliano ancora i segreti…

(Leggi anche Come nascono le storie… Il segreto del manoscrittoPremio G.Righini Ricci e leggi la recensione del libro su Libri e Marmellata!)

 

 

COME CONCHIGLIE SULLA SPIAGGIA  – edizioni paoline 2015

POESIE Roberta Lipparini – ILLUSTRAZIONI Erika De Pieri

Toni è una bambina di dieci anni che, nonostante la sua aria da dura, ha un animo sensibile e pocover (2)etico. Le capita, infatti, che certi suoi pensieri si trasformino in poesie. E’ innamorata del mare e dopo la mareggiata va a caccia di tesori sulla spiaggia. Curiosa e spericolata, conosce bene la pineta lungo la costa ma scopre un capannone che non ha mai visto prima. All’interno lavorano venti bambini che assemblano piccoli giocattoli per il mercato clandestino. Toni vorrebbe correre a denunciarli però Chan, il più grande del gruppo, le fa giurare di non dire a nessuno quello che ha visto. La bambina, torturata dai dubbi, decide di non rompere la promessa fatta e cerca un modo per far fuggire i piccoli prigionieri. Tuttavia quelli paiono non voler fuggire e le cose si complicano per lei che finisce prigioniera nel capannone. Toni, però, ha due amici speciali che, sebbene siano reali, sembrano un po’ magici: un grosso gatto rosso e il vecchio maestro Oreste. Sotto la luce della luna in una corsa disperata verso la salvezza qualcosa di fantastico avviene e quando la spiaggia s’illumina come un palcoscenico durante uno spettacolo… tana libera tutti! Liberi i prigionieri, libera Toni dalle sue paure, libero Oreste da camicia e scarpe! Tutti liberi come pensieri che diventano poesie! (Leggi anche: Come nascono le storie)

CHIAMARLO AMORE NON SI PUO’ (coautrice)

casa editrice mammeonline 2013

Cari ragazzi e care ragazze che vi affacciate al mondo dei grandi, questo libro è per voi. Perché impariate dai nostri errori, impariate che amore vuol dire rispetto e non sopraffazione, che amare vuol dire permettere all’altro/a di essere se stessi. Insomma copertinal’amore non può essere egoista, altrimenti non lo si può chiamare amore. 23 scrittrici per ragazzi vi offrono questi racconti per aiutarvi a riflettere e a dialogare, perché non rimaniate in silenzio di fronte ai tremendi fatti di cronaca. Ma anche perchè sappiate reagire a ciò che può succedere intorno a voi, non solo quando si tratta di violenza fisica, ma anche di gesti e comportamenti che comunque feriscono profondamente. Non è facile crescere, né diventare uomini né diventare donne, e noi adulti non vi stiamo offrendo dei grandi modelli. I messaggi proposti dai nostri media spesso denigrano il corpo e il ruolo di voi ragazze e così facendo offendono e confondono anche voi ragazzi. E tutto diventa più difficile se ai modelli dei media si sovrappongono quelli familiari, poi quelli educativi e ancora quelli delle diverse culture che vanno mescolandosi nella nostra società sempre più multiculturale ma ancora non interculturale. Per tutti questi motivi contiamo sull’enorme importanza dell’educazione affettiva e sentimentale. E nell’educazione al genere, di cui tutti ci dobbiamo fare carico, come famiglia, come scuola, come società.Ed è per questo motivo che il nostro libro è per tutti

IL MIO DOMANI ARRIVA DI CORSA –  el edizioni 2012

Cover Il mio domani arriva di corsaAnna è come un giardino dietro un muro. Protetta, isolata, impegnata a nascondere la sua fragilità. Alla larga la madre, troppo sola come lei; alla larga gli insegnanti, che non vogliono farsi ingannare; alla larga i compagni di classe, troppo piccoli per i suoi quattordici anni in seconda media. Alla larga tutto ciò che va al di là di un corpo esibito, di una sicurezza apparente. Anna vuole farsi desiderare, da Luca soprattutto, e ci riesce. Baci, messaggi, il cuore che batte, ma guai a chiedere di piú, perché non sarà certo lui a scavalcare quel muro. Ma una breccia si apre sempre, prima o poi, e la storia di Anna non fa eccezione. All’inizio è solo Sara ad avvicinarsi: cosí spontanea, cosí ingenua, cosí innocua, con le sue gare di atletica e i suoi sogni per il futuro. Che male può farle la sua compagnia? Poi arriva anche Nicolò, con la sua musica e quelle strane emozioni, che non dipendono da un ciuffo biondo o da un paio di jeans che scivolano sui fianchi. Forse si può anche voler bene a qualcuno, nella vita. Forse Anna non ha ancora rinunciato al suo domani.

INVISIBILE – san paolo ragazzi editore 2012

cover Invisibile

Strave è un paese di montagna con i propri riti e abitudini, e come ogni anno in estate al paese tornano i fedelissimi turisti sicuri di trovare il paesaggio incantato che solo boschi e campi sanno regalare. Il bar di Rocco è il punto di incontro dei ragazzi dove nascono dispute e amori, ma anche il luogo dove Silvia, Bruno e Fabio cercano di svelare la trama del mistero che si presenta ai loro occhi: chi è la bambina abbandonata nella grotta? Che significato hanno gli indizi rinvenuti accanto a lei? Nina ha cinque anni e sta spettando il suo papà, Elias la cui vita da fuggiasco è segnata da sofferenze e fatica. Lui fa parte del popolo degli invisibili e in quanto tale è come se non esistesse, privo di diritti e giustizia. Silvia, Bruno e Fabio, guidati dal fedele Pirata, sapranno svelare il mistero che circonda Nina, e anche lo strafottente Mich dovrà aprire gli occhi e lasciare il suo atteggiamento da bullo per collaborare a risolvere una situazione più grande di lui. Giuliana Facchini scrive Invisibile per le edizioni San Paolo, accompagnando il giovane lettore per i sentieri di un bosco amico che nasconde anche realtà crudeli; il racconto porta alla ribalta una tematica forte come lo sfruttamento dei clandestini. L’importanza dell’amicizia, il rapporto speciale fra il cane Pirata e la sua padrona Silvia, il sentimento di empatia che gli abitanti di Strave hanno con la loro montagna, sono le basi sulle quali si costruisce la storia. Come faranno i ragazzi a scoprire cosa lega Nina, Elias ed Eva al vecchio Adelmo? Fidiamoci del fiuto di Pirata e armati di scarponi da montagna iniziamo l’avventuroso sentiero della lettura! (Recensione tratta da Zazie news: L’almanacco dei libri per ragazzi. A cura di Chiara Serra.)

I MALMESSI – sei ragazzi in cerca di guai – loescher editore 2012

cover m

Durante il periodo delle vacanze estive Sara, Ludovico, Cetti, Toro, Luna e Riccio vengono coinvolti in un progetto estivo di recupero scolastico. Fa caldo, la città è quasi deserta e i ragazzi sono depressi e demotivati; inoltre, il professore che deve aiutarli si dimostra piuttosto scostante. Eppure dopo aver scoperto casualmente un passaggio che dai sotterranei della scuola conduce all’edificio attiguo, i sei malmessi si rendono conto di essere stati testimoni involontari di una losca vicenda di sofisticazione alimentare. La curiosità accende la voglia di indagare e di conoscersi meglio.
Il professore ha una buffa famiglia contadina alle spalle, e proprio nella sua casa di campagna i ragazzi finiranno per scoprire chi sta inquinando la terra, manipolando la natura e producendo cibi con rifiuti alimentari. I sei diventeranno così un pericoloso ostacolo sulla strada di un uomo senza scrupoli, in un’avventura incalzante, densa di personaggi affascinanti e stravaganti. Alla fine, con il sostegno del professor Scotti i lestofanti saranno assicurati alla giustizia, non senza un imprevedibile colpo di scena finale.

LA CASA SUL FIUME – loescher editore 2010

coverChe cosa hanno in comune la storia di Tito, piccolo garzone di un mugnaio violento e crudele, e quella di Paolo, giovanissimo figlio di un veterinario di paese, amante degli animali e della natura? E in che modo s’intrecciano le vicende di questi due giovani protagonisti, dal momento che una si svolge nel 1848 e l’altra ai nostri giorni? Per scoprirlo, basta avventurarsi fra le pagine di questo avvincente romanzo che, fra passato e presente, ci farà scoprire storie intrise di amicizia, di solidarietà, di coraggio, ma anche dei piccoli e grandi dolori della vita, di diversità e di una lotta che non ha limiti di età: quella per l’ambiente.Il fiume Adige funge da scenario ad entrambe le storie, e se il piccolo Tito non esiterà a prestare soccorso a un soldato austriaco gravemente ferito in battaglia, Paolo, con l’aiuto di Giulian, una ragazzina che conduce una vita da nomade, non si tirerà indietro quando si troverà a difendere la vecchia maestra del paese, a proteggere la sua colonia di gatti e a fronteggiare gente senza scrupoli pur di salvare l’ecosistema del fiume.Molti i personaggi che ruotano attorno ai giovani protagonisti, tanti gli avvenimenti che si rincorrono nell’appassionato avvicendarsi di coincidenze che, svelando via via il passato, aiuteranno Paolo e Giulian nella loro coraggiosa lotta per la salvezza del fiume.

PERDUTI FRA LE MONTAGNE – raffaello editrice 2008

book

Durante un campo scuola in montagna, i giovani Willi, Tania e Carlo s’avventurano di notte in un sentiero sconosciuto per vincere una scommessa.
Da quel momento essi vivranno un’emozionante avventura e soprattutto conosceranno la triste realtà dei bracconieri, pericolosi cacciatori di animali.
La loro diventerà così una fuga disperata fino a quasi duemila metri d’altitudine.
Il racconto, attraverso una storia avventurosa e accattivante, riesce a far riflettere sulle meraviglie della natura e a far scoprire un paesaggio senza fine, fatto di vette innevate, di cielo e di pace.